Guida agli archivi dell’azionismo meridionale

La guida agli archivi dell’azionismo meridionale è uno strumento che fornisce una mappatura degli archivi di personalità legate all’Italia meridionale, che hanno militato nel Partito d’Azione, attualmente accessibili presso archivi di Stato e istituzioni culturali.

Sono state realizzate delle schede biografiche per ogni soggetto produttore, seguite da una scheda con informazioni relative all’archivio e all’istituzione che materialmente custodisce il fondo archivistico (“soggetto conservatore”).

Sul sito del Centro di ricerca Guido Dorso, nell’ambito dello stesso progetto, è stata realizzata una bibliografia degli scritti di e su Guido Dorso ed è stato reso disponibile l’inventario dell’archivio dello stesso Dorso.

Il progetto è stato sostenuto dal Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”.

Personalità censite

La realizzazione della guida non sarebbe stata possibile senza la fattiva collaborazione degli uffici periferici dell’amministrazione archivistica del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo e gli istituti culturali che conservano i fondi archivistici qui presentati.

Ringraziamo innanzitutto le Soprintendenze archivistiche e librarie del Lazio e di Puglia e Basilicata e il personale della sala studio dell’Archivio centrale dello Stato.

Nel corso del reperimento delle informazioni sugli archivi, inoltre, non possiamo dimenticare l’efficace assistenza gentilmente offerta dalla Biblioteca nazionale di Bari “Sagarriga Visconti Volpi”, Giulia Buffardi (direttrice dell’Istituto Campano per la Storia della Resistenza, dell’Antifascismo e dell’Età Contemporanea – “Vera Lombardi”), Cinzia Cassani (segretario generale dell’Associazione nazionale per gli interessi del Mezzogiorno – ANIMI), Annabella De Robertis (Istituto Pugliese per la Storia dell’Antifascismo e dell’Italia Contemporanea – “Tommaso Fiore”), Federica Fella (Biblioteca metropolitana “De Gemmis” di Bari), la Fondazione Carlo Levi, Vincenzo Frustaci (curatore dell’Archivio Muscetta presso l’Archivio storico Capitolino), Marta Herling (segretario generale dell’Istituto italiano per gli studi storici), Leonardo Musci (responsabile dell’archivio della Fondazione Giuseppe Di Vagno), Daniela Raspa (office manager della Fondazione Luigi Einaudi Onlus per studi di politica, economia e storia), la segreteria dell’Archivio storico del Senato della Repubblica, Andrea Torre (responsabile dell’archivio dell’Istituto nazionale Ferruccio Parri – INSMLI).