Si è svolta con successo venerdì 7 settembre l’ormai consueta lettura corale di fine estate, organizzata dal Centro Dorso e giunta alla sua quarta edizione. Rivivere e far rivivere testi di autori irpini, riscoprire il proprio passato comune per ritrovare una comune identità, riacquistare il piacere dell’ascolto e dell’incontro, ecco il senso dell’iniziativa.

Al centro della lettura di quest’anno, in cui ricorre il 75° anniversario dei bombardamenti del 14 settembre 1943, l’opera del prof. Vincenzo Cannaviello, Avellino e l’Irpinia nella tragedia del 1943-44, ricostruzione dettagliata e commossa di quelle tragiche giornate, documento unico, di grande interesse, fonte preziosa di ricordi e memorie.

Presso la Sala conferenze della Camera di Commercio, per circa 2 ore, più di 70 lettori, (collaboratori volontari, rappresentanti del mondo scolastico, politico, religioso, dell’informazione) hanno ripercorso e condiviso, attraverso le pagine di Cannaviello, una tragica storia comune, ma anche la speranza in un futuro di pace e la volontà di ricostruire una città nuova e migliore.

Rassegna stampa Leggere Cannaviello 07-09-2018